Asset Publisher

null Celebrata in Consiglio Regionale la Giornata del disabile

Dal 24/05/2018 al 24/05/2018

Celebrata in Consiglio Regionale la Giornata del disabile

Una legge, una giornata, un garante, anche un inno: “il Consiglio regionale non ha fatto poco per affrontare la disabilità, ma non è mai abbastanza, nei confronti di chi ha bisogno di sostegno ogni giorno e ha diritto al rispetto della propria dignità di essere umano”. Con queste parole del vice presidente Giuseppe Longo e all’insegna del “c’è ancora tanto da fare”, il Consiglio regionale della Puglia ha celebrato come ogni 24 maggio la Giornata regionale del diversamente abile.
Con l’Ufficio consiliare di Presidenza, numerosi consiglieri regionali, i tre garanti (detenuti, minori, disabili) e l’assessore al welfare del Comune di Bari Francesca Bottalico, hanno partecipato al convegno in Aula rappresentanti delle Amministrazioni comunali e delle associazioni di settore.
“C’è una schiera di volontari che si battono con generosità, ci sono i diversamente abili e ci sono le famiglie, c’è un mondo intero di bisogni e di sensibilità da tutelare”, ha detto il vicepresidente Longo. “La disabilità non è una patologia”, ha ribadito, ma non per questo “dobbiamo ignorare gli sforzi delle singole famiglie, non possiamo lasciarle sole a misurarsi con problemi più grandi di loro, a riflettere tristemente sul fatidico ‘cosa sarà dopo di noi’”.
Restano barriere materiali e immateriali da aiutare a scavalcare e da cancellare del tutto. “Non possiamo dire di avere fatto il possibile per le disabilità. La parità, l’agibilità totale, la serena normalità devono ancora diventare una realtà per tante e per tanti. Sono ancora in troppi a non essere pienamente garantiti, diciamolo chiaramente in questa Giornata regionale della disabilità 2018”.
È stata istituita quindici anni fa, con la legge pugliese n. 24 del 2003, dedicando il 24 maggio di ogni anno a riflessioni e iniziative che celebrano i diritti e la dignità delle persone con disabilità. “E ci va riconosciuto – ha fatto presente Longo - che non l’abbiamo mai celebrata come una ricorrenza rituale, cercando sempre di interpretarla come un’occasione per raccogliere suggerimenti, proposte, anche proteste. Le esigenze di parità sono tuttora sul tappeto: ce lo ricordano gli incontri che in questa giornata si stanno tenendo in questa città, nelle altre e in tutto il paese”.
Con la recente elezione del garante regionale dei disabili, Giuseppe Tulipani, la Puglia si è dotata di una figura di garanzia, un punto di riferimento certo, a tutela delle persone che vivono situazioni di disagio psichico e fisico, sociale, scolastico e lavorativo. (fel)